Dellai nel vivaio della politica


Il vivaio di Lorenzo Dellai La distanza della politica dal cittadino e dal quotidiano è un tema che si dibatte da tempo, così come il ruolo di Internet per la riduzione della stessa distanza. Qualche settimana fa ne parlava Gad Lerner, presentando il suo blog. E nella rete si sono buttati molti politici (pesci più o meno grossi), se non altro nel tentativo di recuperare una fetta di elettorato altrimenti destinato ad essere – per come la vedono loro – intercettato dai vari Grillo. Buon ultimo, l’onorevole ministro Mastella che ha aperto il blog con il suo nome, salvo poi chiedere la chiusura di un blog carnascialesco a lui dedicato. Tutto questo per segnalare il “vivaio“, sito del presidente della Provincia autonoma di Trento (e mio editore), Lorenzo Dellai. A differenza dei siti o blog dei suoi colleghi di professione, il “vivaio” ha soprattutto un elemento di novità: il wiki. In parole povere, il candidato alla prossima carica di Governatore del Trentino, apre agli utenti/elettori la possibilità di offrire il proprio contributo alla definizione di alcune “parole chiave” che dovrebbero (si spera) segnare l’agenda politica del Trentino. Senza distinzione di schieramento. E’ una novità nel panorama politico italiano: i cittadini che parlano e costruiscono un’idea con il candidato, grazie agli strumenti partecipativi e condivisi della Rete e del web 2.0. Il wiki di “vivaio” è un “wiki emozionale”, capace (si spera) di intercettare la spinta dal basso che arriva dal movimento. E anche questa è un’idea forte. Fino ad oggi siamo stati abituati a interagire con wiki di tipo enciclopedico. Wikipedia ne è l’esempio. Tutto bene quindi? Sì, anzi no. Lo strumento aperto da Dellai al pubblico è potente e innovativo, ma altrettanto forte e innovativa dovrà essere la risposta che il candidato Governatore dovrà alla community del “vivaio”: fare propria questa costruzione, mutuando dentro il prossimo programma le “parole chiave” costruite da e con gli utenti/elettori. Perché queste sono le regole del web, diverse dalle regole con eccezioni della politica italiana. ∞

ps. A proposito, “il vivaio” è il nome della associazione creata da Dellai nella società civile, fuori dal partito (la Margherita), con il quale il rapporto è talvolta sofferto.

Lascia un commento

Archiviato in Attualità, Centrodestra, Centrosinistra, Web

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...