Il reality è morto, viva il reality

L’isola dei famosi sembra destianta al naufragio televisivo Il reality è morto, viva il reality. Ad informarci sul tramonto del format tv che più di ogni altro ha segnato le nostre serata catodiche di questi anni è il  Mipcom, il grande mercato della televisione che si è concluso qualche giorno fa a Cannes. I produttori e i responsabili dei palinsesti tv di tutto il mondo si ritrovano nella località francese per la grande fiera di tutto che fa tv. E’ qui che si decide che tipo di tv vedremo nei prossimi anni. Le sorprese non mancano. Ad esempio, rivelano i soliti ben informati la televisione di domani sarà piena di giochi, tutti o in gran parte basati sul quiz con la prospettiva della vincita milionaria. Il vero flop, peraltro annunciato, riguarda i reality: nessuno a comprato alcunché. Ci sarà, dovuta più al contratto, una nuova edizione del Grande Fratello, ma poco o nulla di più. Ci potrebbe essere una sorta di reality/fiction basata su un mondo (virtuale) comandato dalle donne: «When women rule the world» (Quando le donne comandano il mondo), appunto. In ribasso anche i programmi urlato o rissa, mentre la musica la fa da padrona, così come la tv tradizionale a misura di famiglia. I programmi che fanno tendenza arrivano in gran parte dagli Stati Uniti: «Amnesia », un gioco basato sui veri ricordi personali della vita privata del concorrente, oppure «This is your life »con la star di turno a raccontare le tappe della sua carriera o «Singing bee» con il concorrente (anche stonato) chiamato ad interpretare al meglio il brano proposto. Le fiction italiane sembrano trovare mercati nuovi: la La Rai ha piazzato bene «Caravaggio» (Giappone, Messico, Russia); «Guerra e pace» (India), come pure «Capri» e «Capri 2» (ancora in produzione)., mentre Mediaset ha venduto «Distretto di polizia», «Ris», «Carabinieri». L’ever green sono i telefilm americani con in testa «Grey’s Anatomy» e «Dr. House». Manca solo la fiction sulla spaghetti-politica…

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in Attualità, Costume, Cronaca, Televisione

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...