La morte vien dal mare

Il cadavere in mare di un clandestino La notizia è di quelle che lasciano sgomenti. In due diversi naufragi, tra la Calabria e la Sicilia, sono morti questa notte almeno 16 persone. Tra loro anche un ragazzino di nemmeno 15 anni. Un barcone si è spezzato in mare e finendo in tre tronconi sulla spiaggia di Roccella Jonica, mentre un gommone è naufragato vicino a Siracusa. Secondo il rapporto Fortress Europe, che monitorizza gli sbarchi di clandestini nel Mediterraneo, in Sicilia nel 2007 sono morti già 500 migranti, contro i 302 dell’intero 2006. I naufraghi di Roccella Jonica erano tutti palestinesi: erano partiti in 170 persone da Haiza a bordo di camion telati, poi si sono imbarcati in un porto egiziano alcuni giorni fa e ieri sera, poco prima delle 23, hanno fatto naufragio sulla costa ionica calabrese. Per il viaggio della speranza hanno pagato in moneta egiziana l’equivalente di 1.500 euro a persona. Per loro, il sogno è finito a un miglio dalla costa quando la carretta del mare, un vecchio peschereccio, ha incominciato a sfasciarsi. Si sono salvati in 120, gli altri risultano morti o ancora dispersi. Il mio pensiero però ritorna a quel ragazzino di 15 anni morto sulla spiaggia di Siracusa: aveva solo 15 anni ed era partito lasciando dietro di sé suo padre, sua madre e i suoi fratelli. Avete mai pensato quale disperazione può muovere un ragazzino di quell’età ad andarsene di casa e affrontare il mare su un gommone? Avete mai pensato quale miseria può costringere i genitori a lasciare andar via così, senza un futuro e senza una meta, i propri figli?  E noi qui a discutere sulle “misure urgenti” da prendere per chiudere le nostre frontiere o a giudicare questi “straccioni”, senza muovere un dito per risolvere i problemi di milardi di persone. Dolore e vergogna. ∞

1 Commento

Archiviato in Attualità, Mondo, Politica

Una risposta a “La morte vien dal mare

  1. SALVEMOS EL MEDITERRANEO
    EL MAR MAS BONITO DEL MUNDO

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...