La coscienza del Vaticano

Benedetto XVI Un’altra tagliola alla libertà è stata stesa dal sommo Pontefice, Papa Benedetto XVI, il quale si appella all’obiezione di coscienza per restingere le libertà altrui. Questa volta il grimaldello della libera coscienza viene brandito a proposito di farmacisti. “L’obiezione di coscienza dei farmacisti è un diritto riconosciuto quando si tratta di fornire medicine che abbiano scopi chiaramente immorali, come per esempio l’aborto e l’eutanasia”, pontifica il Pastore venuto dalla Germania ai membri della Federazione internazionale dei farmacisti cattolici. Il Papa non pronuncia il nome della pillola abortiva o l’eutanasia, ma il riferimento sembra esplicito. Libertà per libertà: i farmacisti osservanti abbiano la cortesia di affiggere fuori dal loro pubblico esercizio le parole di Benedetto XVI. Almeno noi, pazienti laici, saremo liberi di sceglierci un’altra farmacia. ∞

1 Commento

Archiviato in Attualità, Mondo, religione, Salute, Sanità, Vaticano

Una risposta a “La coscienza del Vaticano

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...