Genova G8, una verità in ostaggio

Forze dell’ordine schierateBlack block in azione a Genova L’ennesima scazzottata politica nell’Unione (ormai più di nome che di fatto) fa saltare la commissione di inchiesta sui fatti del G8 di Genova nel 2001. Contro la proposta della maggioranza hanno votato Mastella e Di Pietro con il relativi rappresentanti dei gruppuscoli Udeur e Idv. Assenti i socialisti. E così il voto alla Commissione affari costituzionali della Camera è finito in parità, 22 a 22: risultato sufficiente a negare al relatore il mandato di riferire favorevolmente in aula sull’istituzione della commissione d’inchiesta, proposta per accertare eventuali responsabilità istituzionali nei fatti di Genova. In altre parole, la commissione avrebbe dovuto fare luce sulla gestione dell’ordine pubblico durante il G8 del luglio 2001. Orbene, mi pare che la cronaca di quei giorni abbia regalato alla storia alcuni fatti incontrovertibili: la morte di un ragazzo, le devastazioni compiute da gruppi di pseudomanifestanti (meglio chiamarli delinquenti) e le brutalità da parte delle forze dell’ordine contro centinaia di dimostranti pacifici. Si vuole fare luce sulle responsabilità? Bene, la si faccia fino in fondo senza fini politici. Personalmente credo che chi ha fasciato vetrine, bruciato macchine e devastato una città debba andare in galera e risarcire i danni fino all’ultimo euro, così come chi ha ordinato con piglio fascista le cariche contro centinaia di persone pacifiche (famiglie, associazioni cattoliche e laiche, e cittadini perbene) o l’assalto notturno al manganello nelle due scuole/dormitorio debba essere cacciato dalle forze di polizia e andare pure lui nelle patrie galere. Da sei anni assistiamo al disonesto balletto della politica italiana che tenta di utilizzare le commissioni d’inchiesta per una verità a metà, di parte: una certa sinistra pro piazza, la destra pro polizia. Il tutto per difendere il proprio bacino elettorale. E’ questa l’immaturità culturale dell’Italia: un paese che da oltre 60 anni e altrettante commissioni d’inchiesta non ha mai saputo ne voluto arrivare alla verità. Dalle stragi al G8 di Genova, dalla mafia agli scandali economici. W l’Italia. ∞

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in Attualità, Centrodestra, Centrosinistra, Cronaca, Governo, Politica, Prodi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...