Il monopolio “light” di Google

Google Search    L’impressione, forse qualcosa di più, è che Google stia ormai muovendosi sul mercato da chi sa molto bene di aver raggiunto una posizione di monopolio ma non per questo intende accelerare i tempi per imporre il suo dominio o creare forme di business “unfriendly”.

E’ di questi giorni la notizia il lancio in 40 paesi, Italia compresa, dei servizi di search in affitto, servizi cioè ideati da Google e offerti alle aziende a consumo e interessate a ottimizzare le performance del proprio sito e la sua redditività. In teoria, tutte le aziende. I servizi search in affitto – contenuti nella suite Custom Search Business Edition – non richiedono per i clienti l’acquisto di nuovi hardware ma solo il software in licenza.

Il pacchetto Google include la Search Appliance e i cosiddetti Google Mini Investment, ovvero forme di contratto che prevedono i costi in base al lavoro svolto. Nel caso della Custom Search Engine “free edition”, il costo va da 100 fino a oltre 2.000 euro di canone annuo in funzione del numero di pagine da indicizzare, da 5.000 a 300.000). E per i clienti più esigenti (e facoltosi) Google ha pensato alla “business edition” della suite. Una volta installata, la Suite di Google attiverà in pochi minuti le funzioni del motore di ricerca Google e darà performance migliore al sito Web dell’azienda, gestendo al meglio il traffico dei visitatori, ovvero dei potenziali clienti.

I risultati premiano la creatività di Google. Secondo la società ComScore, la quota di mercato del motore di ricerca californiano sul mercato americano ha toccato in ottobre la punta massima del 58,5% (rispetto al 57% di settembre). Dietro la concorrenza arranca: Yahoo è ferma al 22.9%, Microsoft 9.7%, Ask.com 4.7% e il portale Aol di Time Warner chiude on il 4,2%. Tradotto in cifre, significa che negli Stati Uniti su 10,5 miliardi di ricerca, 6.1 miliardi sono transitati attraverso Google e il sito satellite YouTube. E’ monopolio? Può non esserlo ma non siamo molto distanti. ∞

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in America, Google, Mondo, Tecnologia, Video, Web, YouTube

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...