Google, arriva l’hard disk virtuale

La sede di Google a Mountain View Di questo passo rischieremo tutti l’assuefazione da Google. Non passa settimana che Mountain View non sforni una novità, un’idea o un servizio. Bravi, davvero bravi. Tanto per non smentirsi la new entry è il disco rigido virtuale: il cliente scarica in rete tutti i documenti che può recuperare in qualsiasi momento e da qualsiasi posto. L’idea non è nuova ma se la offre Google può diventare “il” servizio. L’unica incertezza rimane il nome: in rete ne girano due, Platypus e GDrive (Google Drive). In linea con l’idea di Google, il servizio sarà gratuito fino a una carta capacità di archiviazione, per poi passare a pagamento nel caso il cliente richieda maggiore spazio per i suoi dati. ∞

Annunci

1 Commento

Archiviato in America, Google, Tecnologia, Web

Una risposta a “Google, arriva l’hard disk virtuale

  1. E così google non avrà nemmeno bisogno di frugare nei nostri HD per fregarci i dati, saremo direttamente noi a fornirglieli, con buona pace della privacy, della sicurezza, della libertà di… ecc. ecc.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...