Sarkozy e la rivolta del web

Il presidente francese Sarkozy Dopo le banlieue anche il web è in rivolta contro Sarkozy. Il nuovo inquilino dell’Eliseo è il promotore dell’accordo fra provider, major musica e film e amministrazioni pubbliche che intende contrastare il fenomeno del p2p. Il “grande fratello” francese vigilerà sulla e nella rete per scovare i (milioni) di utenti che scaricano musica e video dalla rete senza pagare i diritti alle case di produzione: prima si passa all’avviso e poi, in caso di recidività, al taglio della connessione. Più le eventuali multe e la creazione di una “black list” dei cattivi. “E’ un momento decisivo per un Internet civilizzato”, enfatizza Sarkozy. Suvvia, presidente, Internet è molto più civile della politica. I problemi della rete sono altri. ∞

Lascia un commento

Archiviato in Attualità, Europa, Media, Mondo, Musica, Politica, Video, Web

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...