Mutui, ecco come sostituire il contratto

Uno sportello di banca Negli scorsi mesi è stato scritto e discusso su questo blog del rischio di un aumento di tassi di interesse e dei costi dei mutui. Da più parti si prevede un 2008 molto difficile per i risparmiatori e i piccoli investitori che hanno sottoscritto impegni finanziari a condizioni non più favorevoli o sostenibili. La legge – grazie al Governo Prodi – prevede ora di scambiare un mutuo ma le banche non facilitano certo l’operazione e, nonostante questo, nel 2007 la quota di mercato dei mutui di sostituzione è triplicata.

Il Sole 24 Ore propone un servizio ragionato sulle nuove opportunità e pubblica la lista di tutte le banche che offrono contratti di scambio, con le caratteristiche, i costi e i requisiti per poter accedere , con una scheda che illustra le differenze tra surroga e sostituzione anche alla prova del Fisco: “Occorre sempre ricordare che il trasloco serve se il tasso pagato cala almeno dello 0,3-0,4%. Ecco alcuni esempi di test allo sportello, con le risposte delle banche alla domanda sull’offerta di prodotti di scambio. Tuttavia il percorso di chi sceglie di uscire da un vecchio contratto troppo costoso è ancora irto di ostacoli . Intanto le banche sono al bivio tra la concorrenza e il tentativo di recuperare redditività con nuovi balzelli, come spiega il fondo di Marco Liera“. ∞

Lascia un commento

Archiviato in Attualità, Banche, Casa, Economia, Lavoro, Mutui, Politica

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...