Archivi tag: elezioni

Elezioni 2008, Michela ce l’ha fatta

Numero tre della lista Pdl in Emilia Romagna per la Camera, Michela Vittoria Brambilla, fondatrice del Circolo delle Libertà, ce l’ha fatta ad entrare in Parlamento. A lei era stato riservato un posto in lista blindato, considerato che i primi due  erano tali Silvio Berlusconi e Gianfranco Fini. In ogni caso, per la Brambilla, la preferita di Silvio, è un risultato positivo, dopo la guerra interna a Forza Italia da parte di chi la voleva (e la vuole) ai margini. ∞

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in Carta Straccia Blog, Centrodestra, Cronaca, Governo, Politica

Elezioni 2008, i silurati

Questa la lista dei silurati dalle elezioni 2008: Fausto Bertinotti, Oliviero Diliberto, Alfonso Pecoraro Scanio, Fabio Mussi, Ciriaco De Mita, Enrico Boselli, Franco Grillini,Daniela Santanchè, Francesco Storace, Teodoro Buontempo, Willer Bordon, Roberto Manzione, Francesco Caruso e Vladimir Luxuria. Senza dimenticare l’ingombrante Giuliano Ferrara. Fuori quota, Clemente Mastella.

Spiace per Enrico Boselli, leader e candidato-premier del Partito Socialista, e Franco Grillini, presidente onorario dell’Arcigay.

Ce l’ha fatta, ancora una volta, il trasformista Lamberto Dini. E’ il vecchio che avanza. Nonostante tutto e tutti. ∞

Lascia un commento

Archiviato in Attualità, Cronaca, Economia, Politica

Politiche 2008, sinistra sconfitta

Berlusconi e il Centrodestra hanno vinto le elezioni politiche 2008. Bene la Lega al Nord, così così l’Udc di Casini, mentre il Centrosinistra si consola con il buon risultato del Partito Democratico. Il resto sono solo macerie: ad incominciare dalla Sinistra che, giustamente, è stata cancellata dalla rappresentanza parlamentare. Bertinotti lascia e noi lo salutiamo. Un parolaio in meno. Con Mastella che non si è nemmeno presentato al nastro di partenza della competizione elettorale. Non pervenuti Casini, Storace e gli altri. L’Italia cambia pagina. Sarà la volta buona? Mah… ∞

Lascia un commento

Archiviato in Attualità, Cronaca, Economia, Governo, Politica

Il migliore è Cetto, parola di Aldo Grasso


Chi è il miglior politico in tv? Aldo Grasso, critico televisivo del Corrierone, non ha dubbi: Cetto La Qualunque. “Il politico – scrive Grasso – che in questo momento ha più successo in tv è un non politico. In tutti i sensi. Il personaggio interpretato da Antonio Albanese mette a nudo le molte ipocrisie di questa campagna elettorale. È il politico più scorretto che ci sia e non se ne vergogna. È un irresponsabile verbale. Conduce un’esistenza assillata da troppi problemi; proprio per questo, a suo modo, è in grado di risolvere ogni problema”. Voto 8 a Cetto. Voto 10 a Grasso. ∞

Lascia un commento

Archiviato in Attualità, Giornalismo, Governo, Politica, Rai

Mastella non ricandida

Clemente Mastella non ci ripensa

Nemmeno Boselli, che gli aveva offerto il posto di capolista al Senato, non è riuscito a far cambiare idea a Clemente Mastella: “Non mi ricandido alle prossime elezioni politiche”, ha confermato il leader dell’Udeur. Tiro un sospiro di sollievo. ∞

Lascia un commento

Archiviato in Politica

Il Vaticano irrompe nella campagna elettorale italiana

Il papa con il cardinale Bertoni

Un amico ben introdotto in Vaticano, (è una delle poche frequentazioni che gli rinfaccio…, ndr.) mi spiegava dell’assoluta intesa tra il papa Benedetto XVI e i suoi più stretti collaboratori, in particolare il numero due della gerarchia cattolica, il cardinale Tarcisio Bertoni. Mi ha colpito ieri l’uscita dei due pressoché in contemporanea.
“L’uomo rimane uomo con tutta la sua dignità, anche quando è un embrione o in stato di coma”, ha ribadito Benedetto XVI nella navata di San Lorenzo in Piscibus, in occasione dei 25 anni del ‘Centro Giovanile Internazionale”. Il nuovo monito del pontefice è arrivato nel corso di in un’omelia a braccio tutta incentrata sul significato della vita e della morte.

Pochi minuti e da Baku, capitale dell’Azeirbagian dove si trova in visita pastorale, il segretario di Stato vaticano, cardinale Tarcisio Bertone, auspica che i leader dei vari schieramenti politici italiani mettano in atto “il rispetto promesso ai valori cristiani”.

E’ inevitabile il collegamento tra gli interventi del Papa e quello del suo numero due. Il dibattito pre-elettorale è destinato quindi a strascichi di polemiche sui temi etici dell’eutanasia, dell’aborto e della legge 194, con una tempistica dettata da uno Stato estero: il Vaticano. Quando sarà possibile uno Stato che permetta ad un individuo di scegliere in coscienza senza le speculazioni e le forzature dettate da posizioni religiose. ∞

Lascia un commento

Archiviato in Cronaca, Politica, religione, Sanità, Scienza

Sarkozy punito dagli elettori

Sarkozy sconfitto alle amministrative  La Francia manda un avvertimento al suo presidente della Repubblica Nicolas Sarkozy che, dal momento della sua elezione, ha guadagnato le prime pagine più per le cronache rosa di cui è stato protagonista, i suoi viaggi e le sue interperanze, che per la sua attività politica. Ieri, il primo turno delle elezioni comunali in Francia ha confermano l’avanzata della sinistra nei confronti dell’Ump che fino all’ultimo ha temuto un crollo che, in effetti, non c’è stato. Secondo un sondaggio Csa, le liste della sinistra e dei verdi avrebbero raccolto il 47,5% dei consensi contro il 40% delle liste di destra. Ma la vita del presidente è ancora lunga. ∞

Lascia un commento

Archiviato in Cronaca, Estero, Europa, Politica