Archivi tag: giornali

iPad, le app dei giornali italiani sono nate vecchie

Repubblica e Corriere hanno dato grande risalto in questi giorni all’arrivo di iPad in Italia e, soprattutto, alle loro applicazioni per “leggere il giornale come mai l’avete letto prima”. E’ una bugia, probabilmente detta in buona fede ma rimane sempre una non verità. Le nuove funzionalità non ci sono, arriveranno. I giornali italiani sono già in ritardo.

Le applicazioni di Repubblica+ e Corriere per iPad sono già vecchie ed altro non sono che una riproduzione fotostatica o, se volete, un lettore pdf evoluto per leggere in maniera assolutamente tradizionale e cartacea l’edizione del giorno. Perché allora tanta enfasi? Semplice, perché quelle applicazioni sono a pagamento o richiedono un abbonamento per una lettura full del quotidiano in edicola. Quindi sono un business.

Fin qui nulla di male. Anzi, bene fanno Rep e Corsera ad affacciarsi al mercato digitale e all’online . Ma se Repubblica e Corriere vogliono entrare con applicazioni a pagamento, io – da utente – pretendo il meglio. Provate le applicazioni di Times, del Wall Street Journal (Wsj), Usa To Day o altri quotidiani, anche loro sono a pagamento ma la lettura è la navigazione dentro il quotidiano: esperienza diversa dalla riproduzione che offrono i giornali italiani.

Ai colleghi dei giornali consiglio di guardare ancora più avanti: Popular Scienze+ e The Elements. Questo è il nuovo modo di leggere o, meglio, di vivere un quotidiano o un contenuto online e digitale. Se accettate di entrare in Internet – almeno da un punto di vista tecnologico, di user experience, di grafica, di accessibilità e fruibilità dei contenuti – il quotdiano è oramai Carta Straccia.

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in Apple, Attualità, blog, Carta Straccia Blog, Giornalismo, Google, iTunes, Social Network, Tecnologia, Video, Web, YouTube

Corriere.it veste a nuovo

corriere.jpg Da oggi Corriere.it ha una nuova veste grafica, con nuovi servizi e, udite udite, un nuovo ruolo per i lettori. Almeno questo asserisce Marco Pratellesi sul suo blog: “I lettori sono i nuovi padroni”. Magari il mondo dell’editoria avesse subito una simile evoluzione. In ogni caso, complimenti al Corriere della Sera. Obiettivo: il sorpasso a Repubblica.it?

Lascia un commento

Archiviato in Attualità, Giornalismo, Media, Tecnologia, Web

NY Times free on-line

ny-times.jpg Da domani il New York Times saluta gli abbonamenti e sarà free on-line. La scelta della prestigiosa testata americana conferma che il modello delle notizie e (una parte) di contenuti a pagamento appartiene al passato e che la forza di Internet e dei suoi milioni di (potenziali) utenti è più forte degli annunciati mancati introiti, circa 10 milioni di dollari all’anno. Non si tratta di una scelta avventata, negli Stati Uniti la pubblicità on-line è una realtà e i mancati guadagni rientraranno da un’altra voce di bilancio. Ma la scelta del NY Times è anche la risposta di una grande testata all’informazione on-line, sempre più omnipresente, pluritaria e non più patrimonio esclusivo dei media tradizionali. The Times They Are A-Changin’…

2 commenti

Archiviato in Attualità, Giornalismo, Media, Mondo, Web

Repubblica raddoppia

r2.jpg E’ il mio giornale, perché lo leggo da quando è nato 31 anni fa e perché ho avuto la fortuna e l’onore di lavorarci. Repubblica è la mia famiglia, credo di conoscerla eppure riesce sempre a stupirmi. Oggi Rep si rinnova, nella veste grafica, nello sfoglio con la nuova R2 dedicata a inchieste, storie e dossier, e nei contenuti con inchieste , dossier e approfondimenti. Ad occuparsi di R2 è stato chiamato Dario Cresto-Dina, dalla redazione di Milano: un amico prima ancora che un mastino della notizia e del giornalismo. In ogni pagina ci sarà anche, nella testatina, “per saperne di più” con i link ai siti che parlano dell’argomento trattato in pagina. Come sempre, prima di accendere il computer, passerò in edicola a comprare Rep.

Lascia un commento

Archiviato in Attualità, Giornalismo